pubblicazioni cover image

Fototerapia LED o terapia fotodinamica

La fototerapia LED o terapia fotodinamica è una tecnica di trattamento medico a bassi livelli d’incidenza di energia luminosa LED a specifiche lunghezze d’onda (830 nm, 633 nm, 415 nm), con la finalità di ottenere un effetto clinico ma non chirurgico nel tessuto bersaglio.
Viene utilizzata per trattare neoformazioni cutanee tumorali (epiteliomi, cheratosi attiniche), acne, fotoringiovanimento.
La fototerapia LED o terapia fotodinamica viene applicata e lasciata in impacco per un tempo variabile (2-12h) una crema fotosensibilizzante che viene assorbita solo dalle cellule bersaglio e le rende sensibili alla luce. Poi viene irradiata la parte con una luce rossa e/o blu. Il grosso vantaggio è la selettività del trattamento che colpisce solo le cellule malate lasciando intatte quelle sane. Il numero e la durata delle sedute sono variabili in base alla patologia trattata ed alla sede.
La zona trattata apparirà infiammata con rossore, gonfiore e sensazione di bruciore per alcuni giorni (massimo una settimana), può seguire una desquamazione. È importante l’applicazione di creme lenitive e di fotoprotezione.
Per il trattamento della cheratosi attinica, patologia della pelle legata all’esposizione solare recentemente inclusa dal Ministero della Salute tra i tumori della pelle, si esegue anche la fotodinamica in day-light (DL- PDT, daylight photodynamic therapy), ovvero la terapia fotodinamica che utilizza la luce del sole come sorgente luminosa.
L’impiego di luce artificiale ad una specifica lunghezza d’onda attiva la sostanza, determinando la morte selettiva delle cellule tumorali. È una terapia molto efficace che oltre ad avere una percentuale di risposta elevata dà un buon risultato cosmetico. Diversi studi dimostrano come la terapia fotodinamica porti ad una remissione delle cheratosi attiniche con una risposta completa delle lesioni del 70 – 90% a 3 mesi.
La fototerapia LED o terapia fotodinamica in day-light ha dimostrato una risposta analoga alla terapia fotodinamica convenzionale, tra l’89,2% e il 92% dei casi, ed è stata associata ad una riduzione significativa dell’intensità degli eventi avversi rispetto alla terapia tradizionale. Può essere effettuata sia in condizioni di tempo soleggiato che nuvoloso, ma non quando piove.

  • © 2020 Studio Dermatologico Dott.ssa Mariuccia Bucci
    Via Monte San Michele, 135, 20099
    Sesto San Giovanni (Milano)
    P. IVA 02725220962
    C.F. BCCMRA63S65E038Z
  • Tel: 0224417516
    info@mariabucci.it
  • Il testo e le foto di questo sito sono protetti da Copyright ed sono vietate la loro copia e diffusione